L’origine di GP Infrastrutture S.r.l. risale all'inizio degli anni Sessanta su iniziativa dell’ingegnere Amedeo Usberti, il quale, dopo aver operato nel settore come dirigente nelle aziende municipalizzate di Brescia e di Verona, costituì in data 1 settembre 1960 la società Bagnolo Gas S.p.A. capostipite del gruppo.
La denominazione Bagnolo Gas proviene dalla prima concessione per l’erogazione del servizio di distribuzione e vendita del gas stipulata con il Comune di Bagnolo Mella (in provincia di Brescia), alla quale seguirono a breve termine le concessioni di altri Comuni della bassa bresciana e delle provincie limitrofe.
Tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta la società ha progressivamente ampliato la propria area di attività alle confinanti province di Bergamo e Cremona e, mediante la controllata S.L.I.M. S.p.A, alla regione Emilia Romagna nelle province di Piacenza, Parma e Ferrara.
All'inizio degli anni Duemila Bagnolo Gas e S.L.I.M. si sono fuse per incorporazione in Gas Plus Reti S.r.l..
Il 1 giugno 2016 Gas Plus Reti S.r.l. ha cambiato denominazione in GP Infrastrutture S.r.l..
Verso la fine degli anni Novanta l’Istituto di Certificazione della Qualità “DNV” ha certificato il sistema di Gestione della Qualità conforme alle norme di riferimento UNI ISO EN 9000; a tutt’oggi GP Infrastrutture è certificata UNI ISO 9001-2008 per il settore EA 26, 28 – Progettazione, costruzione ed installazione di reti per la distribuzione del gas naturale.
Attività di distribuzione del gas naturale (conduzione, manutenzione e assistenza di impianti e reti per la distribuzione del gas naturale). Per conformarsi al dettame del D. Lgs. 231 GP Infrastrutture dispone di un proprio codice etico (Codice); il Codice è stato elaborato per assicurare che i valori etici fondamentali siano chiaramente definiti e costituiscano l’elemento base della cultura aziendale, nonché lo standard di comportamento di tutti coloro che collaborano con GP infrastrutture.
Orgogliosamente motorizzato da Nirvana & WordPress.